Dog Handler

Quella del Professional Dog Handler è una delle professioni legate al mondo degli animali domestici che si stanno facendo sempre più largo nel mercato del lavoro. Si tratta di colui che, per professione, prepara e presenta i cani da show nelle esposizioni cinofile di bellezza. Dopotutto, Handler significa proprio accompagnatore. Il cane può essere di sua proprietà o appartenente ad un’altra persona.
QUAL È LA FORMAZIONE SPECIFICA DEL PROFESSIONAL DOG HANDLER?
Lavorare come Dog Handler vuol dire anche avere una forte passione per il miglior amico dell’uomo. Sono molte le persone che decidono di entrare nel mondo dell’Handling dopo aver assistito a esposizioni di bellezza.Ma la formazione assolutamente fondamentale. Innanzitutto bisogna padroneggiare al massimo le tecniche di toelettatura, per presentare al meglio il cane, nascondendone i difetti ed esaltandone le doti estetiche. Il Dog Handler si occupa, quindi, della toelettatura del cane sia nei momenti che precedono l’entrata nel ring per i ritocchi finali sia nei giorni che precedono l’esposizione per bagni, strippaggi, tosature e tutto quello che può essere utile al cane di cui deve curare l’esposizione. Sono indispensabili poi doti di addestramento, per raggiungere quel livello standard di qualità sotto il quale il cane non avrebbe alcuna possibilità di competizione. Anche studiare gli stili di esposizione delle varie razze canine dà quella marcia in più che serve all’Handler per potersi affermare professionalmente.
COME SI DIVENTA PROFESSIONAL DOG HANDLER?
Esistono delle scuole di formazione che organizzano corsi e seminari. Il settore, abbastanza nuovo, è in forte crescita, perché sempre più allevatori e semplici padroni di animali domestici stanno puntando molto sulla riuscita in questo tipo di competizioni. Una buona idea per imparare i rudimenti del mestiere è seguire chi il Dog Handler lo fa già di professione da diverso tempo, offrendo la propria disponibilità ai lavori più semplici in cambio di un po’ di aiuto ad apprendere tecniche innovative. Si può decidere di praticare la professione del Dog Handler in maniera saltuaria, quindi nel tempo libero, oppure come vero e proprio lavoro a tempo pieno, seguendo i clienti dalle prime fasi dell’addestramento fino a tutte le gare in cui l’allevatore o il padrone decide di iscriverlo. Nelle prime fasi dell’handling professionale potrebbe capitare che i clienti abbiano cani della stessa razza, proprio perché spesso gli Handler sono specializzati su specifici gruppi di razze simili tra loro per caratteristiche intrinseche. È bene, però, soprattutto nelle prime fasi, sperimentare diversi tipi di cani, in modo da accumulare esperienza diversificata.
QUALI SONO GLI SBOCCHI OCCUPAZIONALI DEL PROFESSIONAL DOG HANDLER?
Questa particolare figura professionale viene spesso praticata in regime di libera professione: maggiori e migliori sono i contatti, maggiori saranno le possibilità di guadagno per quel professionista. Lavorare a contatto con altri Dog Handlers dalle caratteristiche professionali diverse per fare rete, o addirittura appoggiarsi a grandi allevamenti faranno moltiplicare le possibilità di lavoro di quel professionista. Anche in questo caso la bravura, che si misura con i risultati ottenuti, l’approccio, le tecniche di esposizione in combinazione con il passaparola all’interno dell’ambiente potranno fare la fortuna del Dog Handler.
QUANTO GUADAGNA UN DOG HANDLER?
Il Dog Handler può essere ingaggiato a gara o a campionato. A seconda della sua esperienza e dai risultati ottenuti, ma soprattutto dall’età e dalla base di partenza del cane il tariffario può cambiare molto. Infatti un cane abituato alle competizioni, che richiederà una preparazione minima richiede un impegno diverso da un cane magari vivace, pigro, o aggressivo che si ritrova alla prima esperienza. Il cachet di questo professionista può dunque oscillare dai 50 ai 300 euro, esclusi i rimborsi spese, se ci si accorda per una singola gara. Ma, come già detto, spesso vengono presi accordi per l’intera durata di un campionato, quindi estrapolare il costo di una singola prestazione diventa praticamente impossibile.

TRATTO DA http://www.lavoroeformazione.it/1/lavoro/dog-handler,421